Seguimi anche su: Aggiungimi al gruppo   Visualizza i miei video   Seguimi su twitter


« Torna indietro

L'inconscio non funziona come la nostra mente razionale, il suo linguaggio è totalmente diverso, pertanto non risponde a comandi diretti...

 

"Adesso conterò da 5 ad 1 e piano piano potrai riorientarti con l’ambiente circostante.. ed allora, 5, puoi cominciare a percepire di nuovo le sensazioni del corpo.. 4, puoi renderti conto di essere veramente rilassata/o.. 3, quando aprirai gli occhi ti sentirai veramente bene 2, gli occhi si aprono e ti senti sempre più bene.. 1, ti senti bene e rilassata/o.."

Questa è la classica procedura per riportare la persona al normale stato di veglia dopo una seduta ipnotica, in cui contemporaneamente vengono fornite delle suggestioni legate al benessere.  

Qual è il limite di tutto questo? Apparentemente sembra tutto logico, del resto se si vogliono trasmettere delle sensazioni positive è normale pensare di doverle suggerire! La cosa però è più complicata.

L'inconscio non funziona come la nostra mente razionale, il suo linguaggio è totalmente diverso, pertanto non risponde a comandi diretti. Non è possibile ordinare ad una persona in ipnosi di sentirsi bene, oppure di non sentire più dolore, o di divenire più motivata e sicura di sé!  Il problema è che in molti ritengono che durante lo stato ipnotico si possa ordinare e suggerire qualsiasi cosa ad una persona, pertanto la cosa più importante è imparare a ipnotizzare. Questo è il motivo per cui si ricercano sempre di più corsi di formazione che insegnino tecniche ipnotiche sempre più efficaci e rapide, tralasciando o quantomeno limitando l'interesse a "cosa fare" con l'ipnosi.  

La cosa che è necessaria sapere è che  

la nostra mente inconscia funziona per similitudini e per emozioni  

Se vogliamo, in ipnosi, modificare lo stato d'animo di una persona è necessario creare delle immagini o delle storie capaci di trasmettere delle sensazioni; solo così è possibile raggiungere i nostri scopi. Questa rappresenta la vera arte dell'ipnosi!  

A cosa serve saper ipnotizzare qualcuno oppure praticare l'autoipnosi se non si sa come usare questo stato?  

Questo è il motivo per cui è stato pensato il Master in Ipnosi Conversazionale, all'interno del quale verrà dedicato ampio spazio alla comunicazione con l'inconscio per raggiungere benessere, salute e autostima; sia in autoipnosi che nell'ipnosi con altre persone.

 

 

Un saluto,

Dr Matteo Sinatti

 


 

 

 

 

 

 


 MASTER IN COMUNICAZIONE SUBLIMINALE

 

 


 

 

 


 

Dott. Matteo Sinatti 

Dott. in PsicologiaIpnotista, Formatore, Consulente in comunicazione, Scrittore

Master Trainer in Comunicazione Subliminale e Emozionale

Socio ordinario dell’AIPNL (Associazione Italiana di Programmazione Neurolinguistica),  

Mental Coach presso Arezzo Calcio Femminile e altre società sportive.

Consulente dello sport e formatore presso UISP sezione arbitri - Toscana

Visualizza il cv esteso

Creazione siti web